Near shoring

Qualità Italiana, affidabile e vicino a te!

IT Outsourcing

Qualità, Abilità, Analisi in tempo reale

IT Consulting

Esperienza, Competenza e Professionalità

Ricerca e Sviluppo

Innovazione e Ricerca applicata

Ansa: Dicono di Noi

Da Cimarosa e Paisiello fino a Donizetti e Verdi: i grandi compositori italiani diventano multimediali grazie a una mostra interattiva allestita nell'Archivio Storico del Banco di Napoli. Si tratta di due sale multimediali, che saranno inaugurate questa sera, che hanno l'obiettivo di valorizzare anche una parte dell'enorme patrimonio di informazioni custodito nell'Archivio di proprietà della Fondazione Banco di Napoli che, in 330 stanze, ospita documenti registrati sotto 17 milioni di voci.

I documenti svelano insoliti aspetti di economia quotidiana e vicende di personaggi celebri o ignoti di Napoli, e non solo, dalla metà del 1500 ad oggi. Tra questi anche celebri compositori come Giuseppe Verdi e Gaetano Donizetti che hanno scritto opere per il Teatro San Carlo di Napoli, come attestano i documenti dei pagamenti conservati nell'archivio.

Le storie dei due compositori dell'800 e degli altri protagonisti della mostra vengono raccontate attraverso touch screen e proiezioni interattive, nelle quali vengono mostrati documenti originali, ricostruzioni 3D, audio delle musiche e video, nei quali attori danno voce ai personaggi storici.

Dalle storie raccolte dai documenti dell'Archivio emergono anche aspetti inediti del movimento musicale Napoletano tra il '700 e l'800 nel quale spiccavano Domenico Cimarosa, Giovanni Paisiello e Giovan Battista Pergolesi. Tra i protagonisti della mostra vi è anche Angelo Carasale, l'impresario che costruì il Teatro San Carlo di Napoli e 'correntista' degli antichi banchi pubblici partenopei.

L'iniziativa, si inserisce nel progetto Il Cartastorie, che ha digitalizzato i documenti dell'archivio, ed è stata realizzata nell'ambito del progetto 'Seneca' di cui è capofila il Distretto Tecnologico Stress ed è stata realizzata in collaborazione con Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr), Conservatorio 'Nicola Sala' di Benevento, il compositore Micki Piperno e le aziende ETT e Nexsoft

http://www.ansa.it/scienza/notizie/rubriche/ricerca_nel_sud/2016/06/26/da-cimarosa-a-verdi-i-compositori-diventano-multimediali-_90a25ce6-dad2-49f2-b817-f5ab3df66f1e.html