Scroll Top
Via Antonio Amato, 20/22 84131 Salerno (SA)

Java specialist e papà: conciliare è possibile

Nexsoft Jobstory Sergio Avallone
Dopo aver raccontato l’esperienza di positiva conciliazione vita-lavoro di ANNALISA, una mamma in carriera, tocca ora a Sergio Avallone, java specialist assunto in Nexsoft da pochi mesi, raccontarci quanto conta che l’azienda per cui lavori ti supporti.

L’IDENTIKIT

Sono Sergio Avallone, ho quasi 40 anni e sono padre di 3 stupendi bimbi, Matteo di 5 anni e Bruno e Greta di 2 anni. Con mia moglie Elena cerchiamo tutti i giorni di essere bravi genitori e di non impazzire. La mia passione più grande è la pallavolo, sport con cui sono cresciuto e che ho praticato sin da piccolo come giocatore prima, poi come arbitro di buon livello e in palestra come allenatore/dirigente.
Quando ho un po’ di tempo libero mi piace leggere libri e manga e viaggiare quanto più possibile in cerca di posti e sensazioni da ricordare.
Sono tifosissimo del Napoli e seguo con simpatia anche la squadra della mia città, che spero possa arrivare presto in massima serie.

La storia

Sergio Avallone

Nella mia vita ho lavorato un po’ in giro per l’Italia, tra Milano, Roma e Firenze (città che adoro). Col tempo sono riuscito ad avvicinarmi sempre di più a Salerno e ho trovato aziende serie e competenti, dove crescere e condividere le mie conoscenze.

Nexsoft è una di queste: una società che offre un ambiente di lavoro stimolante e che riesce a venire incontro anche alle esigenze di un padre lavoratore come me.

La consolidata esperienza di Nexsoft in ambito Java, la professionalità dei colleghi e la vicinanza a casa hanno fatto di Nexsoft una scelta facile e convinta.

Q
DI CHE COSA TI STAI OCCUPANDO IN QUESTO MOMENTO? IN QUALE PROGETTO SEI COINVOLTO?

Sono inserito in un team di sviluppo che si sta occupando della creazione di un BOT interfacciato ad un sistema documentale. Il sistema permette la visualizzazione di documenti utilizzando l’app di messaggistica Telegram. Gli strumenti utilizzati sono Nodejs e le librerie di Telegram. L’integrazione con il back-end avviene attraverso servizi REST. Il progetto è interessante perché si utilizzano tecnologie emergenti.

Messaggistica Bot Telegram
Q
Sei entrato nel team Nexsoft da pochi mesi, quale aspetto ti piace di più dell’azienda?

Anche se sono da poco in azienda, l’aria familiare, unita alla professionalità dei colleghi che ho conosciuto mi ha colpito più di ogni altra cosa. Inoltre sono tante le iniziative che Nexsoft offre anche ai nuovi arrivati.

Si sente, anche in questo difficile periodo storico, la voglia dell’azienda di crescere attraverso la crescita dei suoi dipendenti.

A noi di Nexsoft dare a Sergio, come ad Annalisa la possibilità di conciliare serenamente il proprio mondo affettivo con le giuste attese professionali  è un valore assoluto. Per noi valgono le persone👨🏽‍💻👩🏽‍💻prima delle tecnologie.


Se anche tu vuoi avventurarti nel nostro lavoro e iniziare la tua carriera in Nexsoft,
dai un’occhiata alle nostre opportunità e conosciamoci subito!

Post Correlati